Life

Uno dei problemi che affliggono i nuotatori è l’appannamento degli occhialini, un fastidio non da poco che impedisce di vederci bene per prendere la direzione giusta in acqua. Vediamo di capire perché gli occhialini si appannano e anche alcuni consigli per evitare il loro appannamento.

Cause dell’appannamento degli occhialini

Le cause dell’appannamento degli occhialini sono dovute principalmente al caldo e all’umidità generati dal nostro corpo. Infatti, il corpo genera una condensa che si deposita sulle lenti e altera la loro temperatura. Un’altra delle cause degli occhialini che si appannino è la sporcizia che si accumula sulle lenti se non vengono pulite adeguatamente dopo ogni utilizzo.
La patina che si forma dopo un po’ di tempo dal loro utilizzo non è altro che sporcizia e se non si toglie contribuisce a peggiorare la visibilità. In genere gli occhialini sono dotati di una pellicola antiappannamento che non dura all’infinito, soprattutto se gli occhialini si utilizzano con una certa frequenza. Nella durata di questo accessorio conta molto anche la marca e la qualità del prodotto, ma prima o poi tutti si appannano, anche quelli usati da poco.
Questo succede quando la differenza di temperatura e umidità tra gli spogliatoi ed il piano vasca è troppo alta: in questi casi è consigliabile riempire gli occhialini d’acqua tiepida dieci minuti prima di entrare sul piano vasca con l’acqua disponibile all’interno degli spogliatoi. In questo modo gli occhialini si abitueranno gradatamente alla differenza di temperatura che man mano va cambiando.

Come curare e conservare gli occhialini

Per farli durare a lungo con servare gli occhialini senza toccarli né all’esterno né all’interno. Evitare di toccare e pulire le lenti con le dita o con gli asciugamani perché potrebbero graffiarsi e la pellicola di rivestimento anti-nebbia potrebbe danneggiarsi. Dopo ogni utilizzo è bene passare un po’ d’acqua fresca prima di riporli in una custodia, per eliminare i residui di cloro e farli asciugare all’aria.
Non lasciarli mai a contatto con panni bagnati perché l’umidità attira i batteri che li fanno rovinare precocemente. Inoltre, non esporre mai gli occhialini verso fonti di calore perché la loro qualità potrebbe deteriorarsi. Qualche rimedio fai da te? Beh, va bene lo shampoo per bambini o il sapone per i piatti, ma ancor meglio è l’acqua distillata mescolata con aceto di vino bianco. E’ sufficiente immergere gli occhiali nell’acqua distillata tiepida a cui vanno aggiunti cinque cucchiai di aceto di vino bianco: lasciare gli occhialini in ammollo per circa due ore e poi risciacquarli con acqua distillata e farli asciugare all’aria.

Lo spray antiappannamento molto efficace

Un’altra soluzione per evitare l’appannamento degli occhialini è lo spray anti-appannamento, un tensioattivo che riduce la tensione sulle gocce d’acqua che si depositano sulle lenti. Lo spray evita il formarsi della nebbiolina, ma va applicato in modo appropriato. Infatti, il trattamento prevede una spruzzata su tutta la superficie interna della lente, poi lo sciacquo lo scuotimento. Non toccarli in nessuno modo con le mani e lasciarli asciugare prima di indossarli.

1.937 Visitatori