nuoto agonistico

La dieta dei nuotatori agonistici secondo Piscina Meridiana

La dieta dei nuotatori agonistici secondo Piscina Meridiana richiede particolare attenzione e cura, in quanto è molto importante associare all’esercizio fisico un piano alimentare studiato e scrupoloso.
Il nuoto agonistico è una disciplina in cui il corpo disperde notevoli energie, pertanto un’alimentazione sana è l’ideale per equilibrare i livelli energetici.

Al fine di ottenere prestazioni elevate durante allenamenti e competizioni, è opportuno mangiare quantità ridotte di cibo più volte al giorno, questo perché consumare solo i principali 3 pasti quotidiani in forma abbondante comporterebbe appesantimento e sonnolenza al corpo, inficiando le prestazioni.

Il dispendio calorico medio per le attività in acqua è stimato attorno alle 500 kcal ad ora, pertanto è necessario introdurre nel corpo una quantità precisa di carboidrati (che si aggira intorno al 65% delle calorie assunte durante la giornata) ed in particolar modo carboidrati complessi, come:

  • Pane e pasta integrali;
  • Verdure a foglia verde;
  • Tuberi (es. patate);
  • Cereali e loro derivati.

La dieta dei nuotatori agonistici richiede molte proteine, che permettono il funzionamento dei tessuti delle cellule e dei muscoli permettendo di migliorare le prestazioni fisiche e sentirsi in forma. Gli atleti, al termine dell’attività fisica o agonistica, dovrebbero assumere circa 20 grammi di proteine entro i 30 minuti dell’esercizio fisico effettuato.

Ciò è importante poiché favorisce al sintesi proteica, poiché i muscoli hanno necessità di recuperare e crescere. I principali cibi che contengono proteine, sono:

  • Carne rossa;
  • Pesce (es. Tonno);
  • Pollo;
  • Uova;
  • Fagioli.

Il nostro corpo ha necessità anche di ricevere le giuste quantità di grassi, per questo motivo è importante selezionare i grassi “buoni” come olio extra vergine di oliva ed i grassi contenuti nel latte ed i suoi derivati. È fondamentale mantenere il corpo idratato, pertanto sarà bene non dimenticare mai a bordo vasca una bottiglia di acqua da bere prima, durante e dopo allenamenti e\o competizioni, senza dimenticare di introdurre i sali minerali che durante l’attività fisica vengono persi dal nostro corpo.
Il nuotatore agonistico, così qualsiasi altro atleta, deve evitare per lo meno durante i periodi di competizione di assumere alcool poiché potrebbe compromettere la prestazione.

536 Visitatori