Promo
Nuoto
Acqua Gym
Reception

Iscriviti alla nostra Newsletter!!

Clicca Qui

Vedi la nostra photogallery

Clicca Qui

Visualizza il regolamento interno

Clicca Qui

 

AGONISTI

NUOTO


NUOTO: FLAVIO MASTROROCCO PROTAGONISTA AGLI ASSOLUTI REGIONALI INDOOR

 NUOTO: FLAVIO MASTROROCCO PROTAGONISTA AGLI ASSOLUTI REGIONALI INDOOR

Quello appena trascorso è stato un weekend ricco di soddisfazioni per la ASD Meridiana Nuoto Taranto protagonista con i suoi atleti alle Finali Regionali Invernali Indoor categoria Assoluti svoltisi a Modugno gli scorsi 2 e 9 marzo. Sei le medaglie conquistate dagli atleti tarantini, come sempre iscritti con il team della FIMCO Sport, mentre sono stati complessivamente sette i portabandiera ionici presenti alla manifestazione.

Nel maschile spiccano le tre medaglie conquistate da Flavio Mastorocco (2000) piazzatosi sul gradino più alto del podio nei 1500 stile libero con il tempo di 17:22.22 e secondo nei 400 misti e nei 400 stile libero rispettivamente coperti in 5’06.82 e 4’28.72.

ASD Meridiana a medaglia anche nel femminile. Due bronzi e un argento per Chiara Porcelli (2001) rispettivamente nei 100 rana e 4×100 misti(1’23.24 e 2’33.74)  e nei 200 rana (2’57.70). Medaglia di bronzo anche per Eleonora Gentile (2001) nei 50 stile libero con un tempo di 30.32. Per quanto riguarda la classifica a squadre, la FIMCO con 468 punti si è piazzata al secondo posto alle spalle della ICOS Sporting Club (554) mentre è giunta prima nella speciale classifica riservata alle categorie Ragazzi 2000 e Ragazze-Ragazzi 1998-1999. A scendere in vasca oltre a Mastrorocco, Gentile e Porcelli sono stati anche nel maschile Francesco Laterza (2000) e Daniele Tommasino (1996), mentre nel femminile hanno gareggiato anche Fabrizia Semeraro (2000) e Alessandra Vitti (2000).

Le finali regionali di Modugno hanno rappresentato l’ultima tappa di avvicinamento verso i Criteria Nazionali Giovanili (v.25) in programma a Riccione dal 21 al 26 marzo prossimi e che di fatto concluderanno la stagione indoor. Entro il 16 marzo si conosceranno le graduatorie definitive.

 

 

Condividi

TRIATHLON

Meridiana Triathlon - Nuova Stagione


Dati di chiusura anno, premiazioni e progetti x il 2014. In allegato la presentazionehttp://piscinameridiana.com/areap/ckfinder/userfiles/files/2014MeridianaTriathlonTaranto.ppt

 

 

Condividi

TRIATHLON

Tesseramenti Triathlon stagione 2014


Sabato 14 Dicembre presso sala conferenze CONI (viale Magna Grecia 117) a partire dalle 17:30, conferenza illustrativa sulla chiusura della stagione 2013 e programmazione della nuova (2014). L'incontro è aperto a tutti. Nel corso dell'incontro saranno premiati gli atleti che si sono distinti durante l'anno agonistico e si illustreranno le linee guida x la nuova stagione agonistica, campagna tesseramenti, settore giovanile, organizzazione gare, partecipazione a vari campionati (Nazionali, regionali, ecc.)http://piscinameridiana.com/areap/ckfinder/userfiles/files/1506719_10201075242790599_1119707620_n.jpg

 

Condividi

AGONISTI

RASSEGNA STAMPA


 

 

 

 

Condividi

AGONISTI

1 TROFEO NADIR SWIM CUP


BUONI RISULTATI E PIOGGIA DI MEDAGLIE PER  LA MERIDIANA NUOTO CHE HANNO PRESO PARTE AL MEETING NAZIONALE NADIR SWIM CUP.

Domenica i nostri atleti Porcelli Chiara, Pontrelli Simona, Gentile Eleonora, Laterza Francesco e Mastrorocco Flavio, hanno preso parte al meeting denominato Nadir Swim Cup svoltosi a Putignano presso la Piscina della S.S.D. Nadir.  Alla manifestazione erano presenti atleti di caratura mondiale tra cui i russi Korotothyskin e Polischcuck, quest’ultimo vincitore in mattinata della gara dei 100 SL con un crono di assoluto rilievo di 48”55. La manifestazione ha visto anche la partecipazione straordinaria del Campione Europeo e mondiale Fabio Scozzoli. Ma veniamo ai risultati e le rispettive medaglie dei ns. portacolori:

MASTROROCCO FLAVIO     argento nei 100 dorso, argento nei 100 delfino, bronzo nei 100 stile libero,

PONTRELLI SIMONA            argento nei 50 dorso,

LATERZA FRANCESCO       argento nei delfino,

GENTILE ELEONORA           bronzo nei 50 stile libero,

Purtroppo diversi quarti posti con Gentile Eleonora nei 100 stile libero e 50 dorso, Porcelli Chiara 50 rana e 100 rana e Laterza Francesco nei 100 dorso.

Il commento del coach Romolo Mancinelli è il seguente: i risultati di questa discesa in vasca ci confortano, confermano il buon lavoro svolto e soprattutto ci fanno ben sperare per questa nuova stagione agonistica.

                                   

ecco i risultati della manifestazione:  http://www.federnuotopuglia.it/media/uploads/gare/RISULTATI1NADIRSWIMCUP.pdf

Condividi

AGONISTI

MEMORIAL DON GUGLIELMO


Splendida la prima uscita stagionale per i nostri nuotatori a Campobasso per il Memorial "Don Guglielmo" trofeo nazionale di nuoto.

Ottime prestazioni di tutti i nostri atleti delle diverse categorie e pioggia di medaglie, tra cui:

FLAVIO MASTROROCCO, oro nei 400 misti e 400 stile libero, argento nei 200 stile libero e bronzo nei 100 stile libero

FRANCESCO LATERZA,oro nei 200 misti,  bronzo nei 100 rana,

FRANCESCO MANCINI, bronzo nei 400 misti,

GABRIELE BLE', bronzo nei 200 dorso,

NICOLA AMANDONICO, bronzo nei 50 farfalla,

FABIANA D'AMBROGIO, bronzo nei 200 farfalla

 

 

 

 

 

Condividi

Triathlon Chi siamo

A.S.D. MERIDIANA Triathlon


A.S.D. MERIDIANA Triathlon

meridianatriathlon@hotmail.it

ANNO 2013 – ORGANIGRAMMA

 

 

Tessera

Qualifica

Cognome

Nome

Data di nas.

Rinnovo

1167018

Presidente

GIANNESE

MICHELE

1974

Tecnico Triathlon II Liv. Fitri

Tecnico Atletica II Liv. Fidal

m.giannese@libero.it

1274670

Vice-Presidente

VINDIGNI

ALFONSO

1964

 

1166593

Consigliere

PIGNATELLI

MARGHERITA

1970

 

0957994

Consigliere

VOCCOLI

RIBELLE

1967

 

 

 

TECNICO

Tessera

Qualifica

Cognome

Nome

Data di nas.

 

T001390

Tecnico sociale

LEONI

FABIO

1968

Tecnico Triathlon I Liv. Fitri

Istr.Nuoto II Liv. ARC

flions2000@hotmail.it

 

 

ATLETI GIOVANISSIMI (48)

Tessera

Qualifica

Cognome

Nome

Data di nas.

 

1277846

AMA A ES

BIANCHI

STELLA

2002

 

1380930

AMA A ES

CAFORIO

ALESSANDRO

2002

 

1380928

AMA A ES

CARAFA

PASQUALE

2002

 

1381171

AMA A ES

CARAMIA

VITTORIO

2002

 

1381158

AMA A ES

FRASCELLA

FEDERICO

2003

 

1381154

AMA A CU

GENTILE

CRISTIANA

2004

 

1381173

AMA A CU

GIANNUZZI

SERENA

2005

 

1381172

AMA A ES

GIANNUZZI

VALERIA

2003

 

1383046

AMA A RA

LATERZA

FRANCESCO

2000

 

1170688

AMA A RA

LEONI

LUCA

2000

 

1379921

AMA A ES

MANCINI

FRANCESCO

2002

 

1383134

AMA A CU

MANCINI

GIOVANNI PIO

2005

 

1381156

AMA A ES

MARTUCCI

FEDERICO

2003

 

1170689

AMA A RA

PALADINI

FRANCESCA

2000

 

1383146

AMA A RA

POLLICITA

GIOVANNI

2001

 

1383150

AMA A RA

PONTRELLI

SIMONA

2001

 

1381157

AMA A CU

RAGONE

LORENZO

2004

 

1381153

AMA A RA

SEMERARO

FABRIZIA

2000

 

1383145

AMA A CU

SEMERARO

GIULIO

2005

 

 

 

ATLETI GIOVANI (5)

Tessera

Qualifica

Cognome

Nome

Data di nas.

 

1277209

AGO YB

CANTORO

SILVIO

1996

 

1277208

AGO YA

CANTORO

SIMONE

1998

 

1063660

AGO JU

FRAGNELLI

MANUEL DOMENICO

1994

 

1379922

AGO JU

MAURANTONIO

FEDERICA

1994

 

1381151

AGO YA

ZIPPO

FRANCESCO PIO

1998

 

 

 

ATLETI SENIOR (12)

Tessera

Qualifica

Cognome

Nome

Data di nas.

Rinnovo

1383241

AGO S3

ALABRESE

CARMEN

1982

 

1274669

AGO S3

CANNARILE

MICHELE

1980

 

1382153

AGO S3

CAPUTI

ONOFRIO

1980

 

1380004

AGO S2

CORONA

ANNAMARIA

1986

 

1381115

AGO S3

FLORIO

VINCENZO

1983

 

1382529

AGO S4

FRANCESCO

LOCONSOLE

1974

 

1167018

AGO S4

GIANNESE

MICHELE

1974

 

1381116

AGO S4

PIGNATELLI

FRANCESCO

1975

 

1382528

AGO S3

ROBERTO

RIZZO

1983

 

1277751

AGO S4

RUCCO

GIUSEPPE

1976

 

1381864

AGO S4

RUSSO

ANGELO

1978

 

1381866

AGO S4

VOLPE

FRANCESCO

1974

 

 

 

ATLETI MASTER (16)

Tessera

Qualifica

Cognome

Nome

Data di nas.

Rinnovo

1275622

AGO M2

BENEDETTO

MARIO

1964

 

1379995

AGO M2

GIANNUZZI

MASSIMILIANO

1967

 

1171180

AGO M3

GRIMALDI

PIETRO

1963

 

0643394

AGO M2

LEONI

FABIO

1968

 

1380804

AGO M3

LOFINO

GIANFRANCO

1959

 

0958197

AGO M2

MAGGIORE

UMBERTO

1965

 

1170096

AGO M1

MASTROCINQUE

GIORDANO

1971

 

1382322

AGO M1

MASTROPIETRO

MARCO

1972

 

1382844

AGO M1

MATTESI

MARIA EDVIGE

1971

 

0853203

AGO M4

MISCEO

ANDREA

1958

 

1380006

AGO M1

NASOLE

GIOVANNI

1971

 

1380001

AGO M3

PELLEGRINI

MASSIMO

1963

 

1380002

AGO M2

SIMEONE

FRANCESCO

1966

 

1274671

AGO M2

VACCA

GIOVANNI

1968

 

1170682

AGO M2

VAMPO

CATALDO

1967

 

0957994

AGO M2

VOCCOLI

RIBELLE

1967

 

 

 

 

 

Condividi

TRIATHLON

Gara Giovanile CUS Bari


Si è svolta l’ultima gara giovanile a Bari, ospitata dalla struttura del CUS, in una Domenica soleggiata, ma non eccessivamente calda. Data la concomitanza della gara degli adulti a seguire, la presenza degli atleti è stata abbastanza cospicua. Infatti spesso diversi atleti adulti (master) sono contemporaneamente genitori o allenatori dei ragazzi e non tutti sono pronti a sacrificare i propri impegni agonistici per favorire quelli dei più giovani.

Nonostante, appunto, la presenza di numerosi atleti giovanissimi e un’altissima percentuale di ragazzi alla prima esperienza nella duplice disciplina, ma comunque provenienti dall’agonismo del nuoto o della corsa, tutti i pronostici sono stati rispettati.  Significando che, ormai (almeno a livello giovanissimi), gli atleti in erba pugliesi stanno maturando anche l’esperienza nella gestione della gara così com’è articolata e non si fanno certo impensierire da chi si cimenta per la prima volta.

http://www.tempogara.it/site/joomla/images/stories/2013/cus_cucc.JPG

 

 

Per la cronaca, la gara dei cuccioli maschile (8 e 9 anni) è stata vinta da Savino Luca della Teramo Triathlon seppur così giovane, ormai al 2° anno di attività seguito da Persia Angelo dell’Athletic Matera  alla 4^ gara stagionale.

 

Quella femminile da Loperfido Federica compagna di squadra di Angelo anch’essa alla 4^ gara stagionale seguita da Balena Giulia del Cus Bari anche lei non alla prima esperienza

 

http://www.tempogara.it/site/joomla/images/stories/2013/cus_eso.JPG

Nella categoria esordienti (10, 11 anni) , gara senza storia. Francesco Mancini della Meridiana Triathlon Taranto vince con largo distacco così come ha vinto tutte le gare stagionali a meno del campionato Italiano dove si è “accontentato” del 2° posto”. Immediatamente Dietro di lui (così come era successo 2 settimane fa nella gara di Leporano)è arrivata direttamente la 1^ classificata femminile Stella Bianchi anche della Meridiana Triathlon Taranto. Pure lei ha vinto tutte le gare a cui ha partecipato, ma avendone corso solo 3, ha visto sfuggire il primo posto del trofeo Puglia che avrebbe certamente meritato.

Per la cronaca secondo maschile Foggetti Gianmarco e Morisco Martina entrambi della G.P. MODUGNO

 

       

 

http://www.tempogara.it/site/joomla/images/stories/2013/cus_rag.JPG

Nella categoria Ragazzi (12, 13 anni), nonostante le tante novità, il podio maschile è stato identico a quello della gara precedente cioè Lufrano Gabriele (Athletic Matera), Francesco Laterza e Luca Leoni (entrambi Meridiana Triathlon Taranto).

I tre si sono divisi le vittorie di tutte le gare stagionali senza nessun’altra intromissione.

Nella gara femminile vittoria netta di Francesca Paladini forte di un distacco, non rimontabile, inflitto nella frazione di nuoto, su Viola Campanelli.

La Paladini (Meridiana Triathlon Taranto) alla 3^ vittoria su 3 stagionale mentre la Campanelli  della KURO HYO si è aggiudicata 4 vittorie in stagione.

 

Con questo appuntamento si chiude la stagione per il settore giovanile a meno dell’incontro delle premiazioni del trofeo Puglia dove i nostri Ragazzi riceveranno il giusto tributo ad una stagione indimenticabile.

Indimenticabile perchè ha vissuto la prima massiccia partecipazione ai campionati italiani di atleti giovani e giovanissimi, con i primi risultati di prestigio

Indimenticabile perché ha dato la giusta visibilità ad movimento di giovani e di tecnici che li seguono con passione e dedizione, dimostrando che non siamo un fenomeno isolato di master e senior che gareggiano fra loro o si vanno a fare gare estreme in giro per il mondo.

Indimenticabile perché ha permesso, per la prima volta, a 5 dei nostri ragazzi e 3 dei nostri tecnici di partecipare ad un campus a Rieti ospiti della FITRI Lazio.

Indimenticabile perché ci ha permesso di schierare una squadra Youth e partecipare orgogliosamente alla coppa delle regioni.

Indimenticabile per i ragazzi che rispetto alle precedenti stagioni, hanno avuto molte manifestazioni dedicate solo alle loro gare e non hanno fatto quindi da cornice (scomoda come spesso accade) alla gara degli adulti.

Sperando di prendere il risultato di questa stagione come vero punto di partenza di un lavoro che ci porterà, si spera in tempi relativamente brevi, ad essere alla stessa altezza delle regioni italiane più forti nella specialità, se non nei numeri, almeno nella qualità, invio i migliori auguri ai nostri giovani di continuare in questa direzione e di fare sempre meglio.

Fabio Leoni

Tecnico Societario

Meridiana Triathlon Taranto

 

 

Condividi

TRIATHLON

Gara Giovanile Canneto


Triathlon KIDS – Leporano (TA) 14/09/2013

Gara di Aquathlon

 

Fortemente voluta dalla società organizzatrice Meridiana Triathlon Taranto la gara è stata organizzata per il solo settore giovanile.

La terza edizione dell’aquathlon non poteva non essere disputata, ma è stata fortemente in dubbio per via di concomitanza molto più importanti che ne avrebbero dovuto determinare la cancellazione.

Non è stato così invece e la gara, seppur spostata al Sabato pomeriggio, ha consentito a 30 giovanissimi di cimentarsi nell’ormai collaudato incantevole scenario della baia di Saturo.

Ospitati dallo stabilimento balneare di Canneto Beach che ha messo a disposizione tutti i servizi della struttura, quest’anno, data anche la splendida giornata di sole, si è vista una forte partecipazione di pubblico costituito sia da gente accorsa per l’occasione, ma anche dai bagnanti occasionali, per nulla infastiditi nel dover cedere spazio agli atleti sia in acqua che sui percorsi di accesso che hanno tagliato la spiaggia in due. Questo è un buon segno perché significa che il movimento sta crescendo e con esso anche l’educazione allo sport di chi non lo pratica, ma lo subisce…

Il solito impeccabile supporto in acqua della Taranto Canoa, abili ad evitare sia tagli di percorso che anche direzioni errate da parte degli atleti, ha dato un ulteriore tocco di serietà e precisione a tutta l’organizzazione. Il percorso podistico, invece, tutto articolato all’interno dello stabilimento, ha permesso di evitare anche blocchi del traffico.

La gara, ha visto gli atleti più forti della Puglia sulla specialità. Se escludiamo la sola batteria dei cuccioli (8 e 9 anni), tutti alla prima apparizione o quasi, in tutte le altre batterie si sono visti all’opera atleti che si sono già cimentati a campionati nazionali.

Passiamo alla cronaca.

Nella prima batteria dei Cuccioli, l’atleta di Matera Aurora Ambrosecchia, che era la sola donna, ha gareggiato contro i due pari età maschietti, avendo la meglio grazie ad una gestione più efficace dei cambi  risultati invece più laboriosi per i suoi avversari.  E’ risultato comunque primo di categoria Giulio Semeraro, seguito da Giovanni Mancini entrambi della Meridiana Triathlon.

Nella batteria della categoria Esordienti (10 e 11 anni), pronostici ampiamente rispettati, infatti Francesco Mancini della Meridiana, fresco del 2° posto conquistato ai Campionati Italiani di Aquathlon, ha chiuso con ampio margine dominando la gara già dal primo metro.

La stessa cosa ha fatto la sua compagna di squadra, Stella Bianchi anch’essa titolata del 4° posto conquistato ai Campionati Italiani ed è arrivata con un ampio margine

Nella batteria della categoria Ragazzi (12 e 13 anni) le gare sono cominciate a diventare più avvincenti. Infatti tra le donne l’atleta della Kuro Hyo Viola Campanelli quest’anno 4° ai Campionati Italiani di Duathlon  e più volte negli anni precedenti campionessa italiana quando era nelle categorie kids, ha preso subito la testa della gara. Entrata in acqua, in un circuito disegnato per favorire le atlete di casa forti nuotatrici, è stata bravissima ad ottimizzare tutte le traiettorie e resistere fino a quando non ha rimesso piede a terra. A quel punto la gara non ha avuto più storia e Fabrizia Semeraro e Simona Pontrelli si sono dovute accontentare della 2^ e 3^ posizione.

 

Nella gara dei Maschi categoria Ragazzi vi sono stati diversi ribaltamenti di fronte. Nella frazione di corsa sono partiti fortissimo Pollicita (Meridiana), Cinquantasei(Cus Bari) e Leoni(Meridiana). Effettuato il cambio entrava in acqua Leoni per primo, ma puntava la boa sbagliata. Prendeva il comando quindi Lufrano dell’Athletic Matera seguito da Leoni nel frattempo rimessosi in direzione giusta, con Laterza(Meridiana) in rimonta. All’uscita dall’acqua Lufrano usciva per primo seguito da Laterza e Leoni. Le posizioni rimanevano invariate nell’ultima frazione di corsa con distacchi minimi. Da menzionare che Lufrano ha conseguito quest’anno il 2° posto ai Campionati Italiani, Leoni il 6° e Laterza, che purtroppo non ha potuto partecipare ai Campionati Italiani, era alla sua 2^ esperienza dopo aver vinto il Triathlon tenutosi la settimana precedente a Modugno.

 

La categorie Youth  A (14 e 15 anni) femminile vedeva la netta vittoria di Angela Altamura in testa da subito e che allungava di molto nel nuoto permettendosi di gestire senza problemi l’ultima parte. Anche lei vanta una partecipazione ai Campionati Italiani.

I maschi Youth A invece se la giocavano fino alla fine. La frazione di corsa vedeva l’atleta Mulas della GP Modugno al comando, ma in acqua rinveniva Grieco di Matera tallonato da Alessandro Cinquantasei (Cus Bari). Finita la frazione di nuoto i due correvano appaiati fino a quando il barese staccava di circa 3 metri il materano. La gara continuava così fino a 50 metri dal traguardo dove Grieco tentava un’azione disperata (forse troppo tardiva) e perdeva di una frazione di secondo. Al terzo posto Mulas. Da menzionare che grieco ha ottenuto il 11° ai Campionati Italiani, mentre Cinquantasei è stato convocato per la coppa delle regioni a rappresentare la Puglia.

La classifica a squadre vedeva l’affermazione della Meridiana Triathlon Taranto seguita dalla Athletic Amatori Matera e dal CUS Bari

Oltre ai primi 3 di ogni categoria, premiati con coppe e medaglie, tutti i partecipanti hanno ricevuto una medaglietta ricordo.

Sin d'ora possiamo dare l'appuntamento per l'anno prossimo,  sempre a metà settembre, per la quarta edizione del Trofeo dello Ionio , che ritornerà nella formula che l'ha contraddistinta nelle due precedenti edizioni, ossia aquathlon kids, super sprint e classico.

 

Condividi

APNEA

Stage di apnea assetto costante


e poi tutti a -30.....

Condividi

TRIATHLON

Campionato Italiano Giovanissimi


E’ cominciato un po’ per caso, dopo l’invito da parte del Comitato Regionale della Puglia a portare qualche atleta dei nostri giovanissimi. Certo per essere al terzo anno di esistenza della società, ma al primo di fondazione della stessa in piena autonomia come Meridiana Triathlon Taranto, si è lavorato molto con l’attività giovanile così come avevamo promesso in sede di riunione con il nuovo Presidente della Federazione Nazionale Triathlon.

Gli atleti che avevo scelto non erano certo alle prime armi, anzi nelle gare di questa stagione, a livello regionale avevano sempre vinto, nella specialità dell’aquathlon (nuoto e corsa), ma misurarsi a livello nazionale direttamente in un campionato italiano, considerando che la nostra regione non è ancora al livello di quelle del nord, non dava nessuno spazio ad illusioni.

Eppure un po’ per scommessa un po’ per la voglia di misurarsi, ma soprattutto per la voglia di far vedere che anche noi ci siamo e stiamo lavorando bene, siamo partiti la mattina presto da Taranto alla volta di Porto S. Elpidio, dove si tenavano appunto i Campionati Italiani giovanili di Aquathlon e Triathlon.

Non mi soffermo a descrivere il viaggio, ne tutta la pioggia che abbiamo preso durante l’attesa della prima gara e passo direttamente a descrivere le performance dei nostri ragazzi.

La prima a partire è Stella Bianchi classe 2002 provetta nuotatrice e forte anche nella corsa, piccola di statura, ma agilissima e soprattutto con una grinta da far invidia a campioni navigati. Tutti gli avversari della sua batteria hanno body super-sponsorizzati e colori e forme che dovrebbero intimorire e mettere in soggezione chiunque, ma Stella invece di essere impaurita non vede l’ora di partire. La partenza avviene in da 2 blocchi laterali di totale 53 bambine che devono puntare la prima boa, aggirarla, raggiungere la seconda e ritornare a riva. Il mare è molto agitato con forte corrente laterale e l’acqua è freddissima e torbidissima.

Ne abbiamo parlato molto in macchina e appena giunti sul percorso su come affrontare la gara, la respirazione ha una fase in più, l’occhio deve puntare la direzione/boa e poi proseguire come avviene normalmente, perdere la direzione significa fare metri in più ed essere fuori gioco. Oltre a questo, noi meridionali, conosciamo benissimo il mare con le sue onde e non abbiamo paura a nuotarci dentro. Ancora alcune piccole dritte su che posizione nel gruppo tenere e la vera direzione da prendere per essere favoriti dalla corrente e trovarsi sulla prima boa davanti agli altri e Stella è già pronta.

Inutile dire che al via è una bolgia tra le onde e la schiuma dei nuotatori non distinguiamo, ma Stella ha infilato la traiettoria meglio di quanto discusso prima, alla prima boa è già davanti a tutti. Il padre non la riesce ad individuare, ma gli dico di guardare davanti a tutti….. dopo 2 minuti è fuori, prima di tutti. Il pubblico vede uscire la più piccolina dall’acqua braccata dalle altre ben più alte ed il tifo è tutto per lei. La raggiungono in zona cambio e all’uscita per la corsa è 3^.

Resiste nella corsa, lotta per mantenere il podio, ma quasi sul traguardo viene anche spintonata e finisce 4^. Delusione? Macchè siamo pazzi di gioia e commossi, e chi se lo aspettava!!! Che carattere!!! Ci prendiamo una valanga di complimenti e ci prepariamo che parte il prossimo.

E’ la volta di Francesco Mancini classe 2002, anche lui ha vinto tutte le gare in Puglia, anche lui ha l’impazienza e l’incoscienza di sfidare tutti, soprattutto sia lui che Luca (parte dopo 30 minuti) sono galvanizzati dal risultato di Stella e si rendono conto che non faranno solo la comparsa (comincio a crederci anche io anche se mi ero imposto di non illudermi). Stesse direttive per Francesco, ma orma lui le sente per la seconda volta e soprattutto ha visto come le ha interpretate Stella. Si parte, qui ne partono 58, Francesco infila bene, ma viene risucchiato poco prima della prima boa, dove dirà che ha preso fiato perché gli mancava il respiro per quanto era fredda l’acqua. Niente è perso però, gira in 5^ posizione e comincia un recupero fino alla seconda boa dove gira per secondo ed infine alla riva dove lo vediamo uscire per primo. A questo punto ci crediamo, gli urliamo mentre corre, in zona cambio è a pari merito con un atleta della Minerva Roma che però alla corsa si avvantaggia di alcuni secondi.

Gli corro affianco gridando di non voltarsi indietro e di tenere duro, si vede che il primo corre troppo, ma Francesco sta facendo un capolavoro. Arriva il traguardo ed ha anche 14“ di vantaggio sul terzo. Ha fatto registrare il 1° tempo nella frazione del nuoto e comunque il 6° tempo nella frazione della corsa (scusate se è poco), se penso che 5 mesi fa mi avevano detto che non sapeva correre. Sono pazzo di gioia, non ci posso credere.

Avati il prossimo. Luca Leoni classe 2000, il gioco si fa ancora più difficile, qui ne partono 74 contemporaneamente. Che dire lui fa queste gare dal 2009, è esperto seppure giovanissimo. L’altezza lo sfavorisce con i suoi coetanei, ma come Stella, si fa rispettare lo stesso. In griglia lo mettono in posizione centrale e male piazzato, la partenza è difficile, ma fa la stessa gara di Francesco, dopo la prima boa rimonta fino ad arrivare primo al bagnasciuga dove però un’onda di risacca lo fa cadere, si rialza, ma in zona cambio arriva 6°. Veloce nel cambio, esce 5° per la fase di corsa.

Per questa categoria la corsa è doppia distanza, mi aspetto che venga ripreso da molti. Non è così invece ritorna ed è ancora 5°, solo al traguardo sullo sprint perde una posizione ed è 6°. Grandissimo anche lui.

Io non piango solo perché mi conosce un sacco di gente e mi vergognerei, ma vorrei farlo. Eroici direi… forse anche di più. Vengo avvicinato da altri allenatori incuriositi da questa realtà a Taranto. Il coordinatore nazionale mi invita per dei raduni di atleti di alta qualità per portare i miei ragazzi o eventualmente seguirli io per riportare giù tecniche da condividere…. e chi se lo aspettava, ci sentivamo quasi dei turisti……

La cosa che mi ha colpito non sono state le performances dei miei ragazzi, i valori li conoscevo. Mi ha colpito il loro carattere: impavido, la sicurezza, la spavalderia di affrontare un contesto così grande che i grandi non hanno.

Risultato finale: Come società, pur con solo 3 atleti, partecipando ad una sola disciplina siamo arrivati 21° su tutte le discipline. Considerando la sola disciplina dell’aquathlon (quella dove abbiamo partecipato) siamo 8° in Italia (su 60 società partecipanti) e primissimi nel meridione. Come società pugliese inutile dirlo che abbiamo fatto il miglior risultato di squadra e i migliori 3 risultati in assoluto.

Fabio Leoni

Tecnico Societario

Meridiana Triathlon Taranto

 

Condividi

TRIATHLON

2° AQUATHLON KIDS “TROFEO MERIDIANA”


L’AS.D. Meridiana Triathlon Taranto col patrocinio del Comune di Taranto e del Coni Provinciale di Taranto, organizza a Taranto domenica 14 aprile 2013 “2° AQUATHLON PROMOZIONALE “TROFEO MERIDIANA” 2° AQUATHLON KIDS “TROFEO MERIDIANA”

Condividi

TRIATHLON

programma 2013


obiettivi stagione 2013: propaganda obiettivi strategici obiettivi agonistici .....

Condividi

TRIATHLON

Stagione 2013


Sabato 12 Gennaio 2013 a partire dalle ore 17:00, presso la sala riunioni/conferenze del CONI Taranto in viale Magna Grecia n.117, avverrà l

Condividi

Triathlon Chi siamo

Elenco Tesserati


Elenco tesserati MERIDIANATRIATHLON tecnici ed atleti

Condividi

Triathlon Atleti

Atleti - Tri - Giordano Mastrocinque


DATI ANAGRAFICI: Cognome: MASTROCINQUE Nome: Giordano Anno di nascita: 1971 Sport di provenienza: Pallacanestro

Condividi

Triathlon Area tecnica

Cartella Pubblica Area Tecnica


In allegato il link all'area pubblica con allenamenti, esercizi, rubriche, normative ecc

Condividi

MASTER

Start list Regionali Master


Campionati Regionali Invernali Master in programma a partire dal 5 febbraio a Corato (BA) presso la piscina del Nicotel, la seconda e terza giornata si disputerà presso la Piscina Comunale di Monopoli (BA) il 12 e 19 febbraio. Nell'allegato sotto la start list della manifestazione:

Condividi

Triathlon Calendario

Calendario Provvisorio Pugliese


• 18 marzo coppa primavera Modugno/Galatone • 25 Marzo duathlon giovanile Brindisi • 6 maggio duathlon sprint e kids Canosa

Condividi

Triathlon Area tecnica

Programma allenamento Triathleta


Programma allenamento Triathleta (di Fabio Leoni)

 

Prepararsi per una o più gare, o preparare la stagione del Triathlon è un’impresa non da poco. Non perché ci voglia chissà quale abilità fisico/atletica, ma perché la difficoltà è riuscire ad organizzarsi con gli allenamenti sia come orari, sia come location ed incastonarli nella vita frenetica e senza pause che normalmente conduciamo.

Ognuno di noi ha esigenze diverse e, per questo, a volte si apre improvvisamente una finestra di tempo e si approfitta per svolgere un allenamento che magari non possiamo svolgere più tardi, o che avevamo saltato in precedenza.

Oltre a ciò c’è da tenere conto che spesso i nostri orari devono anche essere subordinati agli orari di una piscina, agli orari di luce del giorno, agli orari del traffico ecc. ecc.

Per questo motivo un triathleta deve saper gestire un suo programma, chiamiamolo “flessibile”, che si adatti alle possibilità/disponibilità che si creano durante l’arco della settimana.

Questa forse non è la migliore filosofia, ma finora mi ha sempre permesso di portare avanti un programma quasi completamente. Lo stesso non avrei potuto fare se avessi dovuto seguirne uno rigidamente.

Per comodità organizzativa, ho creato per ogni disciplina tre gruppi di sedute di allenamento (A,B,C). Partendo dalla vostra settimana tipo, potrete comporre il programma scegliendo gli esercizi prendendoli dal gruppo indicato nel programma, avendo l’accortezza di farli ruotare per evitare di ripetere sempre gli stessi.

Premetto che questo programma di allenamento, è da intendersi come una seconda fase. Infatti deve essere preceduto da una prima fase dove dobbiamo aver sviluppato le capacità aerobiche che ci consentono poi di affrontare, appunto, la seconda fase.

In pratica chi si accinge a seguire il programma deve avere sviluppato un’autonomia che gli permetta di eseguire una seduta di allenamento (a qualsiasi velocità!!): nel nuoto di 3 km, nella corsa di 10km nella bici di 50km.

Fissato il punto di partenza andiamo a comporre il nostro allenamento settimanale:

 

7 allenamenti settimanali (2,2,3)

Venerdi riposo. Sabato 2 allenamenti. Armonicamente i giorni e gli orari si possono organizzare diversamente a seconda delle necessità.

 

LUN

MAR

MER

GIOV

VEN

SAB

DOM

NUOTO

 

 

 

B

 

A

 

BICI

 

B

 

 

 

 

A

CORSA

A

 

C

 

 

B

 

 

9 allenamenti settimanali (3,2,4)

Venerdi riposo. Sabato, Martedi e Giovedi 2 allenamenti. Armonicamente i giorni e gli orari si possono organizzare diversamente a seconda delle necessità.

 

LUN

MAR

MER

GIOV

VEN

SAB

DOM

NUOTO

 

C

 

B

 

A

 

BICI

 

B

 

 

 

 

A

CORSA

A

 

C

A

 

B

 

 

 

In caso di impossibilità di eseguire tutti gli allenamenti prefissati, i primi da eliminare sono quelli della disciplina dalla quale provenite, dove avete bisogno di meno sedute per portarvi in condizione gara.

Il presente programma vuole essere una linea guida per atleti age group e agonisti che svolgono un numero limitato di allenamenti. Gli atleti più esperti potranno incrementare e personalizzare secondo le loro esigenze o cercare altrove.

 

 

Nuoto

 

 

 

 

Sedute di tipo A

 

200 risc.

2x200  pausa 1'

1000 ritmo  lento

12x25 tecnica/veloci

100 cool down

 

200 riscaldamento

500 ritmo lento

500 pull buoy

5x100 con pausa 20”

500 palette

200 cool down

 

200 risc.

1000 pull buoy

1500 ritmo aerobico

100 cool down

 

 

 

Sedute di tipo B

 

400 sciolti
6x100 pausa 20’’ facendone 50m a delfino o rana e 50m a stile
100 + 200 + 300 + 400 + 500 braccia con palette pause: 10’’-20’’-30’’-40’’
10x50m 1 forte e 1 piano pausa 10’’
200 sciolto

 

400 sciolti

400 facendone 100 misti, 100 stile respirazione ogni 1-3-5-7 bracciate

8x150 braccia + palette pausa 30’’

600 gambe facendone 50 stile e 50 non a stile

8x150 completo, i dispari a stile pari a stile personale con ultimo 50 forte

200 sciolti

 

600 sciolto

4x200 con il primo e il terzo respirazione libera e il 2 e 4 con respirazione ogni 3 bracciate

25+50+75 progressione pausa 20’’+100 sciolto + (25+50+75) progressione negativa

12x100 1gambe, 1 braccia 1 completo x 4 volte

200 sciolto

 

600 sciolti

400 gambe (75m a piacere e 25m a delfino)

4x400: 1 pullbuoy+palette con respirazione cambio ogni 50m a 3 e a 5 bracciate

1 con pull buoy e respirazione cambio ai 50m a 2 e 4 bracciate

1 completo con respirazione ogni 3 bracciate

1 combinazione con respirazione lunga

8x25 1 veloce a 1minuto, 1 progressione a 45’’

400 sciolto

 

 

Sedute di tipo C

 

200 risc.

2x600 con variazioni intense velocita'

20x25 tec/veloci (al massimo), pausa ampia

100 cool down

 

300 risc.

10x50 tech/forte (al massimo)

6 x (250 pull bouy + 50 forte) pausa 20".

100 cool down

 

200 risc.

30 x 50 con ripartenza al doppio del vostro record. (es. se mio record =30” eseguire 30x50 @1’)

Il tempo di ripartenza è comprensivo del tempo di esecuzione

100 gambe defaticamento

200 cool down

 

100 risc.

Supposto R vostro record sui 50sl (nel nostro esempio 30” record sui 50sl si riparte a 1’ sui 50, 2’ sui 100 ecc.)

Il tempo di ripartenza è comprensivo del tempo di esecuzione

4x50     @  2xR

3x100   @  4xR

2x150   @  6xR

1x200  @  8xR

2x150  @  6xR

3x100  @  4xR

4x50   @  2xR

200 cool down anche solo gambe

 

 

 

Ciclismo

 

 

 

 

Sedute di tipo A

 

endurance: percorso vallonato da 180' a 250' intensita' facile con 2 salite da 15' a 60rpm + 2 tratti a crono a FM da 15'/20' a rpm 85/90. Pausa a piacere

 

endurance facile 180'

 

endurance collinare 90'-150' intensita' endurance

 

20 min rapporto corto 90 rpm

35 km di strada pianeggiante andatura costante 80-85 rpm o 60-75% fc max

20 km di strada ondulata scatti e progressioni fino al 90% fc max recupero fino a 75% fc max

35 km di strada pianeggiante andatura costante 80-85 rpm 60-75% fc max

20 min rapporto corto 90 rpm

 

 

 

Sedute di tipo B

 

da 100' a 150'. In salita 5 x 2'30" a 50 rpm a FM. In pianura (10' a FL a 75/80 rpm + 5' a FM a 100/105 rpm) pausa a piacere.

 

120' ciclismo intensita' media, nella parte finale inserire 2x20' intensita' crono

 

totale 120': inserire 3x (15' a FL 75/80 rpm + 10' FM 100/105 rpm) pausa tra I lavori a piacer

 

20 min rapporto corto 90 rpm

35 km di strada pianeggiante andatura costante 80-85 rpm o 60-75% fc max

20 km di strada ondulata scatti e progressioni fino al 90% fc max recupero fino a 75% fc max

35 km di strada pianeggiante andatura costante 80-85 rpm 60-75% fc max

defaticamento

20 min rapporto corto 90 rpm

 

10-20 min rapporto corto 90 rpm

55 - 65 km di strada ondulata

5 min a 90% fc max recupero fino al 80% fc max

ripetere per 4 volte

75-80 rpm

10-20 min rapporto corto 90 rpm

 

 

 

Sedute di tipo C

 

10-20 min rapporto corto 90 rpm

10-20 km di strada pianeggiante andatura costante 80-85 rpm o 60-70% fc max

1-2 km di salita al 80-90% fc max da seduti, con rapporto molto lungo, cercando di fare forza solo con le gambe e non con le braccia da ripetere piu volte

10-20 km di strada pianeggiante andatura costante 80-85 rpm 60-70% fc max

10-20 min rapporto corto 90 rpm

 

10-20 min rapporto corto 90 rpm

10-15 km di strada pianeggiante andatura costante 80-85 rpm 60-75% fc max

Tirare per circa 2 km a testa 85-90% fc max Dopo tre-quattro cambi riposarsi per 2-5 min

Ripetere 3-7 volte

10-15 km di strada ondulata andatura costante 80-85 rpm o 60-75% fc max

10-20 min rapporto corto 90 rpm

 

 

 

 

Corsa

 

 

 

 

Sedute di tipo A

 

Da 12 a 15 km ritmo lento

 

Sedute di tipo B

 

4 km risc.

8 km progressivo da lento a ritmo gara

1 km defatic.

 

Variazioni

4 km risc.

8 km variazioni (1 km a ritmo gara, 1 km a ritmo lento)

1 km defatic.

 

Medio

4 km risc.

6 km ritmo medio

1 km defaticamento

 

Variazioni

2 km risc.

9 km variazioni (1 km a ritmo gara, 2 km a ritmo lento)

1 km defatic.

 

 

Sedute di tipo C

 

Risc. 4 km

2 serie di 10 salite da 100 metri (5’ di recupero tra le serie)

4 km in progress

 

Risc. 4km

10 x 100 in salita

2km al 90% vel. Max

10 x 100 in salita

2 km veloc

 

Ripetute vanno corse al 95% max vel.

4km risc.

4x100 mt

3x200

2x400

3x200

4x100

4km defatic.

 

Ripetute vanno corse al 95% max vel.

4km risc.

6x1000

2 km defaticamento

 

 

 

Condividi

Triathlon Area tecnica

transizioni e allenamenti combinati


Le transizioni sono ugualmente importanti quanto le 3 discipline...

Condividi

PALLANUOTO

Prima partita di campionato under 17


Domenica mattina 15/01/2012 ore 10.30 si svolgerà la prima partita di campionato tra i nostri ragazzi della Meridiana e i ragazzi della Rari Nantes Taranto. Vi aspettiamo numerosi!!

Condividi

MASTER

Regionali Puglia Master


Impianti Le gare si svolgeranno presso la piscine indicate di seguito. Caratteristiche degli impianti : • Vasca coperta, 25 metri, 8 corsie • Cronometraggio automatico 05 febbraio - domenica

Condividi

Triathlon Atleti

Atleti Meridiana Tri - Fabio Leoni


 http://piscinameridiana.com/areap/ckfinder/userfiles/files/AtletiFabioCurriculumsport.pdf

DATI ANAGRAFICI: Cognome: LEONI Nome: Fabio Anno di nascita: 1968 Sport di provenienza: 

Atletica e Nuoto.......

 

   

 

Condividi

Triathlon Chi siamo

La sezione Meridiana Triathlon Taranto


Nasce come branca della A.S.D. Meridiana che da oltre un decennio opera sul territorio ed ha tra i suoi scopi quello di propagandare e diffondere attivita' sportive dilettantistiche, organizzare manifestazioni sportive, promuovere attivita' didattiche per l'avvio, l'aggiornamento e il perfezionamento nelle attivita' sportive. In quest'ottica, e proseguendo nella scia di tale impegno, la Meridiana Triathlon Taranto in particolare intende promuovere la partecipazione al triathlon dei giovani sia tramite corsi suddivisi fra Age Group e Kids/Youth, in quanto eta' diverse richiedono diversi metodi di allenamento, e sia l'organizzazione di gare promozionali.Non ci sono limiti di eta' per la pratica del triathlon o delle altre multidiscipline vista la varieta' delle distanze: da quelle brevissime a quelle piu' lunghe.Inoltre la pratica alternata delle tre discipline nuoto, corsa e bici consente di avere benefici reciproci tra le stesse e di variare l'allenamento a beneficio di muscoli e tendini. Ai nostri atleti cercheremo sempre di dare il massimo in termini di qualita' di strutture e di tecnici, a prescindere dal livello tecnico di ognuno. Daremo spazio a chi pratica il Triathlon solo per rimanere in forma, o per passare un'ora di svago con gli amici dopo una dura giornata di lavoro, come pure ai super-agonisti che vogliono raggiungere il proprio massimo potenziale attraverso dure sedute di allenamento

Condividi

TRIATHLON

Triathlon


"Il Triathlon esige rispetto e sudore, non è per tutti: qui i muscoli non si mostrano, si usano, la fatica non è nemica, ma compagna, la vittoria è arrivare e la sconfitta è non averci provato… L’agonismo sfrenato nel nuoto si trasforma in collaborazione nella bici e tutto finisce nella solitudine della corsa... un tumulto di emozioni che culminano in sincera sintonia e appagamento personale... E ricorda! Solo quando la fatica e il dolore ti avranno spogliato di tutto e la meta è ancora lontana, solo allora saprai veramente chi sei e quanto è grande il tuo cuore!"

Condividi

TRIATHLON

Cos'e' il TRIATHLON?


Sport multidisciplinare di resistenza nel quale l'atleta copre nell'ordine una prova di nuoto, una di ciclismo e una di corsa, senza interruzione. Il triathlon possiede l' affascinante e singolare caratteristica di essere uno sport di resistenza che richiede tuttavia momentanei sforzi di altissima intensita' che..

Condividi

Triathlon Regolamento

FEDERAZIONE ITALIANA TRIATHLON REGOLAMENTO TECNICO


Aggiornato al 28 febbraio 2011..

Condividi

TRIATHLON

Progetto “Triathlon Puglia Giovani”


Il Comitato Regionale Puglia lancia una nuova iniziativa tese a stimolare ed incentivare la crescita del triathlon giovanile. Beneficiari saranno i giovani e sfrutta ed arricchisce le potenzialità dei progetti “100 città” e “società for kids”. Il progetto denominato “Triathlon Puglia Giovani” coinvolge società di nuoto, che hanno già un settore agonistico ben sviluppato, nonché la disponibilità di piscine e piste di atletica, e che...

Condividi

TRIATHLON

Cos'è il Triathlon Ironman


Il Triathlon Ironman è una gara di Triathlon organizzata dalla WTC � World Triathlon Corporation, e consiste in 3,8 km di nuoto, 180 km di ciclismo, e la maratona finale, ossia 42,195 km, percorsi nell'ordine senza sosta. La maggioranza degli Ironman pone un limite temporale di 17 h per...

Condividi